Acb tutore per lussazione acromion-claveare

EAN: 8068020590187

Codice Prodotto: PR2-8501

• Stabilizza la spalla ed il braccio nei casi di lussazione e sublussazione dell'articolazione acromion-claveare

Vedi più informazioni


Dettagli del prodotto

È un dispositivo medico, confortevole e leggero, che assicura un’ottima immobilizzazione dell’articolazione acromion-claveare. Il tessuto in misto cotone, traspirante e resistente, consente di mantenere l’arto nella corretta posizione per tutto il periodo della convalescenza, col massimo comfort. La struttura ridotta nelle dimensioni e l’imbottitura a livello delle parti di sostegno più sensibili, migliorano notevolmente la sopportabilità. Di facile applicazione, raggiunge la sua posizione funzionale in pochi secondi.

CARATTERISTICHE

• Struttura in tessuto misto cotone
• Cinture di appoggio in morbido feltro
• Tiranti con ganci e fibbie autobloccanti

INDICAZIONI

• Stabilizza la spalla ed il braccio nei casi di lussazione e sublussazione dell'articolazione acromion-claveare

 

taglia
universale - ambidestro

 

 

 

In cosa consiste la lussazione acromion claveare?

Hai mai sentito parlare di lussazione Acromion Clavicolare? Facciamo riferimento ad una lesione specifica che coinvolge legamenti e ossa della spalla, causata generalmente da traumi.

 

Questo tipo di lussazione è molto diffusa in chi pratica sport, ma si manifesta in tante altre occasioni: per esempio ad una caduta dalla moto può essere fatale. Se sei capitato qui probabilmente sai o temi di essere vittima di questa lesione. Ma non preoccuparti perchè adesso vediamo esattamente in cosa consiste e come puoi curarla con successo anche con l’aiuto dei tutori.

 

Continua a leggere!

 

Lussazione Acromion Clavicolare: in cosa consiste

L’articolazione Acromion Claveare è posizionata sulla spalla ed è rinforzata da un insieme di legamenti e un disco di fibre e cartilagine.

Articolazione della spalla – Fonte: My Personal Trainer

La lussazione avviene quando un osso si sposta dalla sua normale posizione e in tanti casi causa la perdita di contatto tra i due capi articolari. Può essere classificata in due tipi (incompleta e completa) e da origine a sei tipi di diagnosi diverse.

Quando si presenta la lussazione della clavicola, abbiamo una rottura dei legamenti chiamati coraco-clavicolari che mantengono insieme le due estremità dell’acromion e della clavicola. Ciò avviene quando l’articolazione viene sottoposta ad una forza che va dall’alto al basso, come per esempio quando si cade a terra durante una partita di calcio o mentre si va in bici.

In questi casi si avverte un imminente e forte dolore locale, oltre ad una deformazione dell’articolazione della clavicola. La maggior parte delle persone, a questo punto, si reca in pronto soccorso dove viene eseguita una radiografia e una visita specialistica, alla ricerca di fratture.

É fondamentale intervenire subito con un trattamento specifico a seconda della gravità della lussazione.

 

Come curare la lussazione acromion-clavicolare

Nei casi più gravi si ricorre ad intervento chirurgico, che consiste nel rendere stabile l’articolazione aggiungendo un piccolo rinforzo e stimolando così la riparazione spontanea della zona.

In alcuni casi è però necessaria una ricostruzione dei legamenti. Come abbiamo accennato, normalmente la clavicola è mantenuta in sede da legamenti coraco-clavicolari dai quali nasce il caracoide, ovvero la protuberanza caratteristica della scapola. Durante il trauma i legamenti si spezzano ed occorre ricostruirli. Generalmente si preleva un tendine del paziente da un’altra sede e si posiziona al posto dei legamenti spezzati.

Nel periodo post-operatorio si ricorre al tutore che ha la principale funzione di immobilizzare la spalla, evitando che venga messa sotto sforzo dal peso del braccio, che potrebbe causare un’altra lussazione. Infatti, dopo l’operazione i legamenti sono deboli e per rinforzarli occorre stare a riposo indossando il tutore per 6-8 settimane.

Si ricorre allo stesso tutore anche nel caso in cui la lussazione sia di minore entità. Anche in questo caso, l’ausilio sostiene il braccio e stimola la guarigione.

Il tutore ha la funzione di immobilizzare l’articolazione e combattere l’infiammazione grazie al riposo. É costituito da una fascia che consente di mantenere il braccio piegato a 90° e tenere la spalla ferma costantemente.

Questa soluzione consente di stabilizzare e mantenere ferma la clavicola. Se anche tu hai avuto questo infortunio o hai problemi alle spalle, nel nostro negozio online puoi scoprire altri prodotti per prevenire e curare i tuoi dolori.

Ricorda di fare sempre affidamento al tuo medico per l’acquisto di questi dispositivi: guarda subito il nostro catalogo di tutori per la spalla e… buona guarigione!

Scheda Prodotto Certificato Marchio CE
 Recensioni
Da il  13 Lug. 2018 (Acb tutore per lussazione acromion-claveare) :
(5/5

Acb tutore per lussazione acromion-claveare

Il prodotto risponde perfettamente alle ns. esigenze.
Il venditore è cordiale e pronto a risolvere ogni problema.

Segnalare un abuso