Il portapillole è uno strumento di grande aiuto per organizzare le medicine ed evitare le dimenticanze. In commercio esistono diversi modelli adatti a tutte le esigenze. È possibile scegliere la versione settimanale con quattro scomparti, quella tascabile da portare con sé comodamente, oppure ancora la versione con timer che emette un suono per ricordare di prendere la pillola e quella dotata di taglia pillola.

Ogni paziente e chi si prende cura di un anziano, può trarre vantaggio da questi sistemi organizzativi efficaci.

Vuoi scoprire nel dettaglio le differenze tra i portapillole per gestire le medicine nel modo giusto? Continua a leggere.

Le funzionalità del portapillole

Il portapillole è un contenitore di plastica che consente di custodire in modo sicuro le pillole. Esistono modelli che permettono di suddividerle in base ai giorni della settimana, dal lunedì alla domenica, riponendo all’interno di ciascuna vaschetta le pillole da assumere. In questo modo si potrà organizzare la terapia farmacologica e mantenere la massima discrezione, rendendo anonima la tipologia di pillola assunta. Se assumi quotidianamente farmaci o integratori puoi capire facilmente quanto può essere importante la discrezione.

Nel caso di terapie più complesse, esistono soluzioni suddivise per giorno e ora, mattina, sera e notte. Così potrai inserire le pillole in base alla fascia oraria stabilita dal medico.

I migliori portapillole sono dei validi aiutanti, a volte addirittura salvavita, estremamente funzionali: permettono di organizzare in anticipo la terapia, ricordano quando prendere le medicine (e soprattutto se le hai già assunte) e, nei modelli più tecnologici e avanzati, tengono sotto controllo la terapia di una persona cara anche a distanza con delle applicazioni per il monitoraggio.

Come scegliere il portapillole perfetto?

Scegliere il portapillole nel modo giusto è essenziale per semplificare la tua vita. Non ne esiste uno perfetto in assoluto, tutto dipende dalle specifiche esigenze. Prima di acquistarne uno e capire qual è il tuo modello ideale, ti suggeriamo di interrogarti su:

  • Le prescrizioni: quante pillole prendi, ogni giorno? Quanto spesso le prendi? Le assumi durante i pasti?
  • Le pillole: si tratta di pasticche piccole o grandi? Quante medicine o integratori assumi al giorno? Puoi prenderle contemporaneamente?
  • Lo stile di vita: hai bisogno di portare con te un oggetto discreto? Ti capita di viaggiare spesso? Hai abitudini particolari da tenere in considerazione?
  • Caratteristiche generali: qual è il tuo budget? Hai esigenze particolari come la differenziazione degli scomparti per colore o la sveglia? Cerchi un prodotto compatto e facile da trasportare?

Queste domande ti aiuteranno a individuare facilmente le caratteristiche del tuo portapillole. Hai bisogno di qualche suggerimento pronto all’uso? Continua a leggere!

Portapillole settimanale per la casa

L’organizzatore settimanale di pillole è composto da 28 scomparti singoli, suddivisi 7 colonne e 4 righe. Ogni colonna si riferisce a un giorno della settimana, mentre le righe rappresentano gli orari in cui devono essere assunti i farmaci.

Gli scomparti sono sagomati in modo tale da rendere semplice l’estrazione della pillola. Allo stesso tempo gli sportelli si aprono con facilità e si chiudono in modo ermetico per conservare al sicuro le pillole. Questo metodo consente di organizzatore in modo chiaro e semplice la cura farmacologica, soprattutto per le persone più anziane.

Questo modello è leggermente ingombrante, ed ecco perchè è perfetto per chi deve tenere l’organizzatore di pillole a casa. Se invece hai bisogno di una soluzione da trasportare è preferibile scegliere una versione compatta, come ad esempio quello settimanale a 7 scomparti.

Portapillole tascabile da portare in viaggio

Viaggiare con un portapillole ha numerosi vantaggi, primo fra tutti risparmiare spazio in valigia. Quando si segue una cura farmacologica non è sempre possibile interromperla durante un viaggio. Ecco perchè il portapillole tascabile può essere estremamente utile.

Alcuni hanno uno stile accattivante e colorato, altri sono più discreti e poco appariscenti. Ciò che conta è poterlo portare con te e riuscire a inserirlo nel kit dei farmaci insieme ad altri strumenti di prima necessità quando viaggia.

Inoltre, potrai lasciare a casa le confezioni ingombranti e allo stesso tempo puoi organizzare la terapia e averla sempre sotto controllo.

Portapillole con timer

Spesso non basta avere le pillole organizzate per giorni e ore. La frenesia della quotidianità può portare a dimenticare l’appuntamento con i farmaci. Inoltre, con l’avanzare dell’età, i farmaci aumentano e la memoria diminuisce.

Per questo motivo avere un portapillole digitale o dotato di timer può aiutarti a scongiurare ogni dimenticanza. Ti basterà impostare la sveglia e ci penserà il portapillole a ricordare gli appuntamenti con le medicine.

Vuoi scoprire altri modelli di portapillole per trovare quello più adatto a te? Sul nostro sito puoi trovare tutto ciò di cui hai bisogno. Visita la pagina dedicata ai tagliapillole – frantumapillole e portapillole!