Magnetoterapia

La magnetoterapia è una tecnica che, attraverso gli effetti dei campi magnetici a bassa intensità applicati sul corpo umano, è in grado di donare un effetto curativo in caso di dolori nevralgici, mestruali e problemi ossei e articolari. Scopri la nostra gamma di apparecchi e accessori per magnetoterapia!

  • -10%

Magnetoterapia - magic's

Magics è un dispositivo medico di magnetoterapia ad alta/bassa frequenza. Apparecchiatura sicura e tecnologicamente all’avanguardia, è indicata per un uso sia professionale che domiciliare. Di facile utilizzo, è la soluzione ottimale per contrastare e risolvere efficacemente, attraverso l’emissione di onde elettromagnetiche, tutte le patologie sia acute che croniche.
715,97 € 644,37 €

Guarda il prodotto

Apparecchiatura per magnetoterapia – led magneto base +

Apparecchiatura per magnetoterapia che utilizza, a scopo terapeutico, gli effetti indotti al corpo umano dai campi magnetici a bassa frequenza. Dispositivo medico attivo ad uso temporaneo Progettato e realizzato per applicazioni domiciliari di magnetoterapia da parte dell’utilizzatore finale previa consultazione del fisioterapista o di personale medico Frequenza variabile da 10 a 99 Hz Campo magnetico da 10 a 80 Gauss Alimentazione a rete elettrica 220 V
422,18 €

Guarda il prodotto

Quali sono i benefici della magnetoterapia

La magnetoterapia è una delle tecniche terapeutiche più utilizzate in ambito medico. Grazie ali effetti benefici dei campi magnetici prodotti a bassa intensità sul corpo umano è possibile rigenerare le cellule lese, migliorare il processo enzimatico e ripolarizzare la membrana cellulare.

Oltre al largo impiego e alla semplicità di utilizzo, sono tanti i vantaggi della magnetoterapia. Scopriamo insieme di cosa si tratta e quali sono i suoi benefici!

La magnetoterapia: quali sono i benefici?

Avrai sentito parlare spesso della magnetoterapia, anche perchè si tratta di una tecnica utilizzata da diversi anni dai medici per curare numerose patologie. Come detto, questa particolare terapia sfrutta i campi magnetici a diversi gradi di intensità.

Cos’è un campo magnetico?

Per capire come funziona la magnetoterapia, e quali sono i vantaggi del suo utilizzo, è importante sottolineare il concetto di campo magnetico: uno spazio in cui agiscono forze diverse attivate da un magnete.

Un corpo sottoposto a una certa intensità di forze magnetiche reagisce a livello cellulare, riacquistando il giusto equilibrio biochimico. Per questo motivo la magnetoterapia viene utilizzata per contrastare infiammazioni e ogni genere di squilibrio fisico che causa dolore. In particolare per le patologie caratterizzate da problemi ossei e alle articolazioni, crampi mestruali e dolori nevralgici.

La magnetoterapia è utile per:

  • - Alleviare il dolore, grazie alla sua azione analgesica;
  • - Velocizzare i processi di cura;
  • - Favorire lo scambio cellulare;
  • - Migliorare l’ossigenazione dei tessuti;
  • - Ridurre le infiammazioni;
  • - Rallentare il processo di diminuzione della densità ossea.

Più in generale, la magnetoterapia viene applicata in seguito ad eventi:

  • - Traumatologici;
  • - Reumatologici;
  • - Neurologici;
  • - Dermatologici;
  • - Endocrinologi.

Sebbene i benefici della magnetoterapia si possono riscontrare facilmente nei pazienti sottoposti al trattamento, da sola non può essere considerata una cura risolutiva. Affiancata ad una corretta diagnosi, dietro il parere di un medico, permette di alleviare il dolore e garantisce ottimi risultati.

In un precedente articolo ti abbiamo illustrato le controindicazioni della magnetoterapia.

Inoltre, grazie ai moderni apparecchi, è possibile eseguire il trattamento anche autonomamente, direttamente a casa. Vediamo quali sono i dispositivi migliori presenti in commercio.

Dispositivi per la magnetoterapia

La magnetoterapia può essere effettuata in modo autonomo, senza dover andare necessariamente andare da uno specialista. È chiaro che ci riferiamo ai casi meno gravi e in ogni caso ti suggeriamo di parlare prima con il tuo medico di base.

Prima di acquistare un dispositivo per la magnetoterapia devi sapere che esistono tre diverse fonti che possono generare il campo magnetico. Per ogni tipologia di fonte esiste una tecnica terapeutica ben precisa: statica, con i magneti da applicare sulla zona dolorante, a bassa frequenza e ad alta frequenza.

Nel nostro shop online potrai trovare dei dispositivi progettati appositamente per le applicazioni domiciliari. Come nel caso del Magneto Base Gima a basse frequenze. Dotato di tutti gli accessori necessari per il suo funzionamento, si rivela un dispositivo utile e sempre pronto all'uso.

 

Gima - Magnetoterapia base
Gima – Magnetoterapia base

Tra i dispositivi per la magnetoterapia ad alta frequenza, ti suggeriamo l’apparecchio portatile Iacer, dotato di una fascia elastica terapeutica, un ampio display per monitorare i parametri della terapia e due ingressi per collegare contemporaneamente più fasce terapeutiche.

Iacer - Magnetoterapia ad alta frequenza
Iacer – Magnetoterapia ad alta frequenza

Magnetoterapia: quali sono le controindicazioni?

I pareri attorno alla magnetoterapia sono i più disparati: c’è chi dice che questa tecnica sia un toccasana per la salute, c’è chi è perplesso o la respinge totalmente.

Questa terapia possiede sia benefici che controindicazioni e, nel momento in cui si decide di farne uso, è bene tenere conto di entrambe le facce della medaglia.

Se sei qui, sicuramente conoscerai questa tecnica terapeutica che sfrutta l’energia dei campi magnetici per il benessere dell’organismo. Questi stimolerebbero la circolazione del sangue e quindi l’ossigenazione dei tessuti del corpo e la purificazione dalle tossine.

La magnetoterapia permette quindi di purificarsi e dare ossigeno ed energia agli organi del corpo.

Entriamo nel dettaglio?

Vediamo nel dettaglio quali sono i benefici e le controindicazioni della magnetoterapia.

Magnetoterapia: un piccolo ripasso per capire a cosa serve

La magnetoterapia è un tipo di fisioterapia agisce sul corpo sfruttando l’energia prodotta dai un sistema magnetico, composto da frequenze alte e basse.

Si tratta di una cura non invasiva e non dolorosa, che può essere usata per ogni cellula del corpo. Grazie all’energia prodotta dalla magnetoterapia le cellule dell’organismo sono stimolate ad espellere le tossine e immagazzinare ossigeno.

L’attività aiuta a ritrovare l’equilibrio cellulare e funziona in particolare in seguito a eventi traumatici e dannosi per i tessuti del corpo.

Se sei un medico e vuoi comprendere meglio le sfaccettature di questa tecnica, sei nel posto giusto: si tratta di una terapia ambivalente, poichè presenta tanti benefici ma anche delle controindicazioni da non sottovalutare.

Occorre conoscerli entrambi per comprendere quando è meglio intraprendere il percorso terapeutico o prescriverlo ad un paziente.

I benefici e le controindicazioni della magnetoterapia

Sono diversi gli aspetti positivi di cui tener conto quando si consiglia un percorso di questo tipo ad un paziente.

Infatti, è capace di rigenerare le cellule danneggiate dopo traumi, patologie e danni ai tessuti. Inoltre, ha un’azione antinfiammatoria e antiedematosa per l’organismo.

Ma la cosa che la rende molto interessante per medici e pazienti è l’assenza di effetti collaterali. Infatti, è una cura che si può seguire in alternativa o in aggiunta ad una terapia farmacologica.

campi magnetici possono avere risultati positivi anche senza ricorrere all’uso di farmaci ed è per questo che è seguita da individui che hanno diverse restrizioni per quanto riguarda l’assunzione di farmaci.

La magnetoterapia ha altri benefici importanti come:

  • Riduce il dolore
  • Previene e cura dolori muscolari e dolori alle ossa
  • Agisce come un antibiotico prevenendo gli attacchi batterici
  • Ossigena i tessuti
  • Stimola il sonno, diventando particolarmente utile per chi soffre di insonnia cronica.
  • Riduce l’acido lattico, ed è perciò molto usata dagli atleti.
  • Riduce lo stress dovuto all'inquinamento elettromagnetico, e per questo è utile per chi deve spesso affrontare esami che impiegano le onde elettromagnetiche.

È molto indicata per problemi al ginocchio e a seguito di fratture.

Accanto a queste qualità, esistono però diverse controindicazioni. Esistono alcuni casi in cui è meglio non usare i magneti molto forti (superiori ai 1.000 gauss), o meglio la magnetoterapia:

  • Individui con pacemaker e protesi simili
  • Donne in gravidanza
  • In prossimità di un dispositivo trans-dermico di medicinali, poiché potrebbe modificarne la distribuzione
  • Subito dopo aver mangiato: occorre attendere 90 minuti dopo ogni pasto

Inoltre, non bisogna usare il polo positivo in un pronto soccorso, vicino alla testa e per più di mezz'ora; mentre il polo negativo non può essere usato durante gli attacchi d’asma e può anche inibire il rilascio di adrenalina.

 

Ogni medico prima di usare un apparecchio di magnetoterapia deve conoscere bene il proprio paziente, le patologie, i disturbi e il suo stato di salute: il rapporto medico-paziente è una parte integrante del percorso. Solo con un’attenzione verso il malato si può applicare con successo la cura.

Vuoi installare apparecchi di questi tipo nel tuo ambulatorio medico? Nel nostro negozio online, nella sezione dedicata agli apparati medicali trovi tutti i componenti e macchinari per la magnetoterapia tra cui i famosi MAG 2000 e il Sonimed Plus a prezzi imbattibili.